Cessione del quinto - RataFacile - Prestiti per i dipendenti Arma dei Carabinieri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Prodotti
Cessione del quinto
Si tratta di un finanziamento particolarmente vantaggioso dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati. Puoi richiedere un importo da 2.500 euro fino a 80.000 euro e restituirlo anche in 10 anni. La somma di denaro erogata verrà accreditata con assegno o bonifico direttamente sul tuo conto corrente. Puoi richiederlo senza fornire nessuna motivazione e non hai bisogno di nessun coobbligato o garante. Puoi ottenere il prestito anche in presenza di protesti, pignoramenti o disguidi finanziari. La Cessione del Quinto può coesistere con altri prestiti o con altre trattenute in busta paga purché la somma delle trattenute non superi il 50% dello stipendio netto.

Ora vediamo nel dettaglio perchè è uno dei prestiti più richiesti:

Comodo: Puoi scegliere l'importo che vuoi e restituirlo con rate da 24 fino a 120 mesi a tasso fisso.

Semplice: Firma singola e nessun giustificativo da presentare.

Facile da richiedere: La Cessione del Quinto, essendo disciplinata dal DPR 5/1/1950 n. 180 e dal successivo Regolamento attuativo, è un diritto di ogni dipendente e pensionato.

Rapido: Grazie alla professionalità dei nostri consulenti, potrai realizzare i tuoi sogni prima di quanto pensi. Inoltre, se hai delle scadenze imminenti, puoi ricevere un anticipo sulla somma richiesta.

Sicuro: Il prestito è protetto da una polizza assicurativa obbligatoria per legge, che garantisce i rischi legati alla perdita dell'impiego, il decesso e l'invalidità totale o permanente.

Pratico: Non dovrai preoccuparti di pagare mensilmente la rata perché verrà addebitata direttamente sulla busta paga o sulla pensione. Si annulla così il rischio di dimenticare il pagamento mensile della rata e di conseguenza una possibile segnalazione nelle banche dati.

Riassunto delle caratteristiche:
  • Importi da 2.500 euro fino a 80.000 euro.
  • Rateizzazione da 24 a 120 mesi.
  • Firma singola e nessuna motivazione richiesta.
  • Rata e tasso fissi.
  • Anche protestati e cattivi pagatori.

 Quali sono le differenze tra i nostri prestiti con Cessione del Quinto e quelli erogati dall' INPS? 
 
Le differenzeCessione del quinto RataFacileCessione del quinto INPS - exINPAP
Anzianità lavorativa richiesta:
2 mesi con assunzione a tempo indeterminato. 
4 anni di servizio per dipendenti statali e pubblici.
Documentazione attestante la finalità del prestito:
Nessuna.
Documentazione attestante lo stato di bisogno come per esempio: acquisto casa, malattie gravi, riscatto di alloggi popolari, nascita figli, ecc...
Limiti di età:
72 anni per i dipendenti Pubblici e Statali, 67 anni per i dipendenti privati e 85 anni per i pensionati.
 60 anni per donne e 65 anni per gli uomini.
Garanzie e tutele:
Rischio premorienza e rischio perdita impiego
Fondo rischi (solo rischio premorienza).
Possibilità di scelta della durata del prestito:
24, 36, 48, 60, 72, 84, 96 o 120 mesi.
60 o 120 mesi.
Importi ottenibili:
Non ci sono limiti (rata massima per legge pari ad un quinto della pensione / stipendio percepito)
Dipende dai fondi disponibili.
Tempistica di erogazione:
 In media tra 20 e 30 giorni, con possibilità di acconti.
Dipende dalle graduatorie e liste di attesa. Mediamente da 60 a 120 giorni.
Documentazione necessaria:
Codice fiscale, carta d'identità, certificato di stipendio, ultima busta paga (cedolino pensione per i pensionati).
Certificato medico, ultime quattro buste paga, modello CUD, modello Unico, codice fiscale, carta d'identità, certificato stipendio o cedolino della pensione e tutta la documentazione necessaria per giustificare la richiesta di prestito.
Assegnazione di un consulente personale:
Sì. Ti verrà assegnato un consulente personale che si occuperà gratuitamente della richiesta e del ritiro della documentazione necessaria, dell'istruttoria della pratica ed in caso di estinzione di un precedente finanziamento, ti fornirà tutta l'assistenza necessaria per il recupero dei costi e degli interessi.
No.
Richiesta dei certificati di stipendio e di eventuali conteggi estintivi:
Effettuata dal nostro ufficio istruttoria.
A carico del richiedente.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu